DIDATTICA DELL'ITALIANO E DELLE LINGUE MODERNE

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
DIDATTICA DELLE LINGUE MODERNE (L-LIN/02)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Alla fine del corso gli studenti acquisiscono conoscenze sull’
apprendimento di una lingua, in particolare dell’italiano come L1 e L2 e competenze di base in merito all’insegnamento dell’italiano o di altra lingua a nativi e non
nativi.

Conoscenza e capacità di comprensione:
gli studenti svilupperanno conoscenze e capacità di comprensione nel campo della glottodidattica attraverso l’utilizzo di diversi fonti (manualistica, libri ed articoli di carattere scientifico, conferenze, materiali multimediali, ecc.) riguardanti temi di base della disciplina così come elementi di ricerca avanzata in questo campo.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
gli studenti saranno in grado di applicare le conoscenze e capacità di comprensione utile a un’iniziale preparazione alla professione dell’insegnante di lingue (LS, L2, LM), così come ad altri profili riconducibili al campo dell’editoria scolastica e accademica o della didattica delle lingue attraverso le tecnologie. In particolare, verranno sviluppate competenze adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi in ambito glottodidattico.

Autonomia di giudizio:
gli studenti svilupperanno capacità di raccolta e interpretazione dei dati utili a determinare giudizi autonomi nell’ambito della glottodidattica, includendo riflessioni trasversali su temi culturali e interculturali, scientifici o etici ad essi connessi;

Abilità comunicative:
grazie al focus specifico posto sulle competenze comunicative ed in particolare sullo sviluppo e l’utilizzo dell’abilità di mediazione, gli studenti sapranno comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti

Capacità di apprendere:
grazie all’impianto generale del corso che mette al centro i processi d’apprendimento e d’insegnamento delle lingue in contesto sociale, gli studenti svilupperanno capacità di apprendimento necessarie per completare, con un alto grado di autonomia, ulteriori studi di glottodidattica, ma più in generale come apprendenti nel secondo ciclo o in percorsi di formazione permanente e continua.

Contenuti dell'insegnamento

Dopo una prima parte dedicata ai meccanismi che governano l’
acquisizione linguistica, il corso affronterà gli aspetti relativi alle
applicazioni glottodidattiche relative alle lingue moderne.

L'insegnamento di Didattica dell'italiano e delle lingue moderne è conforme al D.M. 616.

Bibliografia

1. Mezzadri M., I nuovi ferri del mestiere, Bonacci, Roma 2015;
Per studenti che non hanno frequentato le lezioni (modalità 3 della sezione "Metodi didattici" si aggiunge:
2. Mezzadri M., Studiare in italiano all'università, Bonacci, Torino 2016.

Metodi didattici

Lezioni frontali; momenti di interazione durante le sessioni plenarie, approfondimenti e interazione online.

Inoltre, il corso viene proposto in modalità blended attraverso la piattaforma di insegnamento a distanza Elly.

La fruizione del corso avverrà completamente online.
Gli studenti possono scegliere fra 3 modalità.
1 Frequenza online con partecipazione alle attività (Percorso 1), sotto descritto
2 Frequenza online senza la partecipazione alle attività (Percorso 2)
3 Inoltre, si potrà sostenere l'esame avendo unicamente preparato i due testi previsti in bibliografia nella loro interezza senza altri riferimenti ad attività online, materiali e slide delle lezioni e delle unità online.

Percorso 1
E’ composto da
a) le lezioni trasmesse in streaming e rese disponibili per una settimana; sono raggiungibili attraverso la sezione “Annunci”
b) 15 unità didattiche che toccano gli aspetti salienti del corso e che riprendono i contenuti della maggior parte delle lezioni
c) le attività interattive che sono raggiungibili attraverso la risorsa “Forum”. METTERE LINK AI FORUM SETTIMANALI La partecipazione a tutte le attività e il loro svolgimento puntuale, che saranno valutati, sostituiranno l’esame orale.
Per partecipare al percorso 1 è necessaria l’iscrizione nei modi indicati su Elly. L’iscrizione dovrà avvenire durante la prima settimana di lezione.

Coloro che frequenteranno con esito positivo il percorso 1 non dovranno sostenere la prova orale.

Percorso 2
a) le lezioni trasmesse in streaming e disponibili per una settimana, raggiungibili attraverso la sezione “Annunci” su Elly.
b) 15 unità didattiche che toccano gli aspetti salienti del corso e che riprendono i contenuti della maggior parte delle lezioni.

Coloro che seguiranno il percorso 2 dovranno sostenere l'esame con il programma indicato nelal sezione "Modalità di verifica dell'apprendimento".

Percorso 3
Per studenti che intendono sostenere l'esame avendo unicamente preparato i due testi previsti in bibliografia nella loro interezza senza altri riferimenti ad attività online, materiali e slide delle lezioni e delle unità online.

Modalità verifica apprendimento

La modalità di valutazione sarà scritta e orale. La prova scritta, della durata di un’ora, precederà l’orale e verterà sull’accertamento delle nozioni istituzionali la cui base è il manuale di glottodidattica I nuovi ferri del mestiere (capitoli 1, 2, 3, 4, 5, 12, 13). Gli altri capitoli saranno oggetto di valutazione nella prova orale (Percorso 2) o delle attività online (Percorso 1). La prova scritta consisterà in una batteria di 10 quesiti aperti e chiusi.
La valutazione dello scritto sarà in trentesimi. Per poter sostenere la prova orale, lo studente dovrà raggiungere un punteggio minimo di 18/30.
La parte orale seguirà la prova scritta e verterà sulla discussione dello scritto e sull’approfondimento dei temi trattati durante le lezioni e sviluppati all’interno dei rimanenti capitoli del manuale non testati nella prova scritta e dei percorsi sulla piattaforma di apprendimento a distanza indicati durante le lezioni.
Per coloro iscritti alla Percorso 1, il voto finale maturerà dalla media dei voti conseguiti nella prova scritta e nelle attività svolte online.

Una valutazione di insufficienza è determinata dalla mancanza di una conoscenza dei contenuti minimi del corso; dall’incapacità di esprimersi in modo adeguato all’argomento; dalla carenza di preparazione autonoma; dall’incapacità di risolvere problemi legati al reperimento di informazioni e alla decodifica di testi; nonché dall’incapacità di formulare giudizi in modo autonomo e di comunicare contenuti, analisi e giudizi in modo argomentato, competente e convincente sia a specialisti che a non specialisti. Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello accettabile di performance da parte dello studente degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi medi (24-27/30) vengono assegnati allo studente che dimostri di possedere un livello più che sufficiente (24-25/30) o buono (26-27/30) degli indicatori di valutazione sopraelencati, i punteggi più alti (dal 28/30 al 30/30 e lode) vengono assegnati in base alla dimostrazione di un livello da ottimo a eccellente degli indicatori di valutazione sopraelencati.

Gli studenti che non frequenteranno regolarmente faranno riferimento a quanto indicato nella bibliografia d'esame e alla sezione "Metodi didattici" (Percorso 3).

Altre informazioni

L'esame scritto è previsto solamente per gli iscritti al corso dall'anno accademico 2013-14.

L'esame scritto è basato soltanto sul volume I nuovi ferri del mestiere (si veda la bibliografia d'esame).

INFORMAZIONI RISERVATE AGLI ISCRITTI AL PERCORSO FORMATIVO PF24
DATE DEGLI APPELLI D'ESAME

Gli appelli seguono il calendario pubblicato.