LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD ORIENTALE I (MOD. B)

Docenti: 
SCIBETTA ANDREA
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
SCIBETTA ANDREA
Settore scientifico disciplinare: 
LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE (L-OR/21)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Obiettivo principale del corso è quello di fare in modo che gli studenti possano consolidare conoscenze e competenze a livello elementare (comparabile con il livello HSK2) in lingua cinese standard, sia nella scrittura sia nell'oralità. Per quanto riguarda la scrittura, ci si aspetta che gli studenti alla fine del corso siano in grado di scrivere in totale circa 500 parole cinesi e di leggerne circa 600. Le funzioni comunicative che gli studenti dovranno aver sviluppato riguardano le interazioni legate alla vita quotidiana in contesti informali e formali.

Prerequisiti

Conoscenza di base della lingua cinese (comparabile con il livello HSK1)

Contenuti dell'insegnamento

In linea con gli obiettivi formativi per gli apprendenti di lingua cinese come LS, elaborati sia dall'ufficio per la promozione del cinese Hanban sia in contesto europeo, il corso ha l'obiettivo di consolidare una conoscenza della lingua cinese a livello elementare, con un focus specifico sulla scrittura, sulla grammatica e sulle funzioni comunicative legate all'interazione in contesti di uso quotidiano, formali e informali.
Verranno pertanto affinate le tecniche di scrittura in caratteri cinesi e di trascrizione in pinyin, e gli studenti verranno guidati nell'uso del dizionario bilingue italiano-cinese.
Verranno inoltre introdotte nozioni grammaticali fondamentali come l'aspetto perfettivo e imperfettivo dei verbi cinesi, l'uso del "le" modale, la formazione di frasi coordinate e subordinate, i connettori interfrasali, il complemento di grado, i direzionali e i verbi risultativi.
Per quanto riguarda invece la sfera della comunicazione interpersonale, verranno affrontate funzioni comunicative legate a contesti interazionali informali e formali.
Verranno altresì fornite le coordinate principali riguardanti la storia e la letteratura cinese dall'affermazione della dinastia Qin fino alla fine della dinastia Yuan.

Bibliografia

Per la lingua cinese:

Manuale obbligatorio:
Federico Masini, Zhang Tongbing, Bai Hua et al., Il cinese per gli italiani – Corso base, Milano: Hoepli, 2010

Lettura facoltativa:
Chiara Romagnoli e Wang Jing, Grammatica d’uso della lingua cinese, Milano: Hoepli, 2016

Per la letteratura cinese:
Letture obbligatorie:

A. Cheng, Storia del pensiero cinese, Einaudi, Torino, 2000, vol. I, capp. IX-XIII
M. Sabattini, P. Santangelo, Storia della Cina, Laterza, Bari, pp. 116-417

Una a scelta fra:
G. Bertuccioli, La letteratura cinese, L’Asino d’oro, Roma, 2013, fino ai "Ming" (esclusi)
W. Idema, L. Haft, Letteratura cinese, Cafoscarina, Venezia, 2000, pp. 85-207

Letture facoltative:

E. Bianchi, "Taoismo. Ediz. illustrata", Electa, Milano, 2009.
F. Jullien, "Essere o vivere. Il pensiero occidentale e il pensiero cinese in venti contrasti", Feltrinelli, Milano, 2016.
F. Jullien, "Pensare l'efficacia in Cina e in Occidente", Laterza, Bari, 2008.
E. Said, "Orientalismo", Feltrinelli, Milano, 2019.
K. Vogelsang, "Cina, una storia millenaria", Einaudi, Torino, 2014 (fino all’epoca Ming esclusa)
E. Zürcher, “Il Buddismo in Cina”, G. Filoramo, Storia delle Religioni, Vol. 4, Religioni dell'India e dell'Estremo Oriente, Laterza, Bari, 1996, pp. 369-410.

Metodi didattici

Lezioni frontali a carattere dialogico; esercitazioni individuali e di gruppo sulle varie abilità legate alle competenze linguistico-comunicative in cinese, con un focus specifico sulla scrittura, la lettura e l'interazione orale.

Modalità verifica apprendimento

Valutazione con esame finale scritto e orale. Prova scritta: verifica delle conoscenze di grammatica e dei caratteri. Prova orale: verifica delle competenze linguistiche (lettura, comprensione scritta e interazione). L'esame orale comprende anche un colloquio sui riferimenti principali nel campo della letteratura cinese antica e della storia del pensiero cinese. Il voto finale sarà calcolato tenendo conto del voto ottenuto alla prova scritta e del voto ottenuto alla prova orale