FILOLOGIA ROMANZA

Docenti: 
GATTI LUCA
Crediti: 
6
Sede: 
Parma Azienda Ospedaliero-Universitaria
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
GATTI LUCA
Settore scientifico disciplinare: 
FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA (L-FIL-LET/09)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Anno di corso: 
3

Obiettivi formativi

Il corso fornisce conoscenze linguistiche e storico-letterarie che caratterizzano la filologia romanza, nonché nozioni relative all'origine e all'evoluzione delle lingue e delle letterature romanze medievali.
1) Conoscenze e capacità di comprensione: al termine del corso lo studente sarà in possesso di concetti base della linguistica romanza e delle letterature romanze e sarà in grado di leggere e tradurre i testi oggetto del corso e altri semplici testi.
2) Conoscenza applicata e autonomia di giudizio: alla fine del corso lo studente sarà in grado di cogliere e istituire semplici collegamenti fra diverse forme linguistiche di idiomi romanzi, anche in riferimento a espressioni letterarie.
3) Abilità comunicative: alla fine del corso lo studente sarà in grado di comunicare e condividere informazioni, problemi e soluzioni in un lessico congruo e in modo chiaro.
4) Capacità di apprendimento: alla fine del corso lo studente avrà sviluppato l'autonomia necessaria a muoversi autonomamente fra gli strumenti di base della filologia romanza.

Prerequisiti

Nozioni basilari di linguistica e letteratura.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso descriverà le dinamiche che hanno portato alla formazione delle lingue romanze, in prospettiva diacronica e comparata. Ci si soffermerà altresì sull’analisi di fenomeni fonetici all’interno del continuum linguistico romanzo (con particolare riguardo all’area gallo- e iberoromanza). Il corso intende inoltre affrontare i principali generi letterari delle letterature romanze medievali, con attenzione alla lettura, alla traduzione e al commento storico-linguistico di alcuni testi di primissima importanza tratti dalle letterature gallo- e iberoromanze.

Programma esteso

Pietro G. Beltrami, La filologia romanza, Il Mulino.
Ulteriori materiali (testi e dispense) sono forniti durante le lezioni.
Gli studenti non frequentanti sono tenuti a contattare con congruo anticipo il docente per concordare il programma.

Metodi didattici

Lezioni frontali; lettura, traduzione e commento di testi.

Modalità verifica apprendimento

L'esame è orale (interrogazione) e si articola in una serie di domande di 3 tipologie:
- verifica delle conoscenze e competenze nell’ambito della linguistica romanza;
- verifica delle conoscenze del contesto letterario e della capacità di istituire collegamenti fra le letterature romanze;
- verifica delle capacità di lettura, traduzione e commento dei testi analizzati nel corso.

Le tre tipologie concorrono in egual misura alla determinazione del voto finale (in trentesimi); è indispensabile la sufficienza in ciascuna di esse.
Il voto dell'interrogazione verrà comunicato immediatamente allo studente.
Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello minimo di conoscenze e competenze nei campi sopraelencati; un punteggio medio (24-27/30) corrisponde a un livello buono di conoscenze e alla capacità di istituire semplici collegamenti e di applicare competenze anche al di là degli esempi fatti a lezione; i punteggi più alti (dal 28/30 al 30/30 e lode) corrispondono a sviluppate capacità autonome di giudizio e di istituire collegamenti fra diverse lingue e letterature.